Ravioli sardi

Ravioli sardi

Fate lessare due chili di patate, sbucciatele, schiacciatele unendo a questa purea sei uova intere.

A parte preparate un soffritto con una cipolla rosolata nel burro, e un po’ di formaggio pecorino grattugiato.

Unite questi ingredienti alla purea di patate mescolando bene.

Aggiungete, se vi sembra necessario, un poco di latte o un poco di burro fuso e qualche fogliolina di menta tritata.

Per la sfoglia, che deve essere stesa sottile, occorre un chilo di farina impastata con un po’ d’acqua. Ritagliati i soliti dischetti, riempiteli col ripieno, facendo combaciare bene gli orli nel richiuderli.

I ravioli vanno cotti in abbondante acqua salata e serviti caldi, conditi con un buon ragù e abbondantemente spolverati di pecorino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.