Passato di cavolo nero e zucca con farro

Ingredienti

  • 350 grammi di cavolo nero (il peso si riferisce alle foglie intere, comprensive delle coste centrali) 350 grammi di polpa di zucca
  • 1 patata di media
  • 1 grossa carota
  • 1 costa di sedano media
  • 1 cipolla rossa media
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 litro di acqua calda
  • 200 grammi di farro
  • 40 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato al momento
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.

Procedimento

Affetto sottilmente la cipolla sbucciata e schiaccio leggermente lo spicchio d’aglio senza eliminare la buccia. Spunto la carota e la taglio a rondelle non troppo sottili. Elimino la parte finale della costa di sedano e la riduco a tocchetti non troppo grandi.

Pelo la patata e la taglio a cubetti di circa 1,5 cm di lato. Taglio la polpa di zucca nello stesso modo.
Stacco le foglie di cavolo nero dalla costa centrale. Riduco le foglie in “straccetti” non troppo piccoli e affetto finemente le coste.

In una capace pentola verso tre cucchiai di olio e unisco la cipolla affettata e lo spicchio d’aglio. Rosolo per un paio di minuti, aggiungo una generosa presa di sale e un’abbondante macinata di pepe, poi abbasso la fiamma e lascio stufare per circa 10 minuti o fino a quando la cipolla è morbida e trasparente.

Elimino l’aglio e unisco le verdure precedentemente preparate. Lascio insaporire a fiamma vivace mescolando per 5 minuti.
Aggiungo l’acqua calda e porto rapidamente a bollore. Abbasso la fiamma al minimo, copro la pentola e lascio cuocere per 1 ora e mezza.

Quando la minestra è quasi pronta, lesso il farro in abbondante acqua salata, seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione (nel mio caso sono stati necessari 12 minuti). Lo scolo e lo condisco con poco olio.

A cottura ultimata, passo la preparazione in un passaverdure a fori piccoli e aggiungo il Parmigiano Reggiano grattugiato. Mescolo, assaggio per regolare di sale e pepe e verso il passato nelle fondine. Aggiungo il farro e completo con un filo di olio a crudo e una macinata di pepe.

Check Also

Essiccare. Tecniche e ricette. Ediz. illustrata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.